Pillola di Privacy

administratorLeave a Comment

Se viene violata la Privacy cosa dobbiamo fare?

Il Regolamento UE 976/2016 prevede chiaramente cosa occorre fare se viene violata la sicurezza che comporta accidentalmente o in modo illecito, la distruzione, la perdita, la diffusione non autorizzata di dati personali.

Possiamo ad esempio pensare ad un professionista che opera nel nostro sistema gestionale interno che, per manutenzione o sviluppo, copi una parte dei dati personali dei dipendenti o dei nostri clienti su una chiavetta o disco esterno e poi inavvertitamente lo perda.

Questo è solo un semplice esempio ma nel caso accadesse, ci sono degli obbligi a carico del titolare e del responsabile del trattamento.

Il Titolare del trattamento, qualora venise a conoscenza della violazione della privacy, anche da una semplice segnalazione di un semplice incaricato, deve comunicare l’accaduto al Garante della Privacy (autorità di controllo) entro e non oltre le 72 ore dal momento della scoperta.

L’obbligo non è previsto però se non ci sono rischi per il diritto e le libertà della persona interessata.

Anche il Responsabile del trattamento ha l’obbligo di comunicare al Titolare qualora riscontri una violazione della privacy, senza timore di esserne considerato il responsabile, ma contribuendo ad indirizzarlo ad effettuare tempestivamente la comunicazione prevista dalla legge.

 

Lascia un commento